06 9259 5388
Hit enter to search

Oftalmologia

L’IMPORTANZA DELLA VISITA OCULISTICA NEL CANE E NEL GATTO:

L’utilità della visita oftalmologica preventiva è spesso trascurata nei nostri animali, ma spesso è  risolutiva nel correggere patologie congenite che se non viste repentinamente possono compromettere la “salute” dell’occhio e la visione in se. Moltissime razze ad esempio sono predisposte a patologie oculo-palpebrali come l’entropion o l’ectropion (shar pei, alani, bovari bernesi, bulldog ecc) o la trichiasi caruncolare (carlini, pechinesi, cavalier king charles ecc.) che se non corrette possono portare a cheratiti erosive e cheratiti pigmentose con perdita parziale o totale della visione e soprattutto: fastidio e dolore cronico; anche nei gatti possono esserci problemi simili, in particolare in persiani e maine coon. Altre patologie congenite (o acquisite) dell’occhio come il glaucoma (aumento della pressione intraoculare) possono manifestarsi improvvisamente e se non curate immediatamente dopo un’attenta diagnosi fatta con strumenti specialistici, possono portare a cecità  immediata. La visita oftalmologica è  utile anche per prevenire la diffusione di malattie oculari ereditarie, come l’atrofia retinica, la CEA: “collie eye anomaly” o l’ipoplasia del nervo ottico. Rivolgersi ad una struttura che offra un servizio specialistico è  la cosa migliore anche nelle patologie traumatiche come le semplici ulcere corneali; o virali: come le cherato congiuntiviti herpetiche nel gatto, al fine di evitare l’uso spesso indiscriminato di colliri nocivi. In un campo così microscopico come l’occhio, oltre all’esperienza del veterinario, la strumentazione spesso fa la differenza per una diagnosi certa; rivolgersi ad una struttura competente è  la scelta più appropriata.

  • icon-locationVia Casilina 979/D – 00172 Roma
  • icon-phone06 9259 5388
  • icon-mailinfo@veterinariapenelope.it